Mercoledì 23 Ottobre 2019
Inviata una nota al sindaco e al presidente del Consiglio comunale


Il M5S di Taormina chiede sgravi per chi pratica il compostaggio

di Redazione | 02/10/2014 | POLITICA

1270 Lettori unici

Il Movimento Cinque stelle di Taormina, da sempre sensibile alle tematiche ambientali ed all'applicazione della strategia "Rifiuti Zero" alla città di del Centauro, ha protocollato in municipio una lettera inviata al sindaco e al presidente del Consiglio comunale, dove si chiede di inserire nel futuro regolamento Iuc, che comprende anche l’imposta sui rifiuti (Tari) un'ulteriore ipotesi di sgravio del 30% sulla parte variabile del tributo alle famiglie che utilizzano un impianto di compostaggio domestico, la cui reale esistenza dovrà essere accertata dell’amministrazione comunale.
Un altro passo che il meetup di Taormina vuole provare a far percorrere ai cittadini taorminesi, sensibilizzandoli a raggiungere la strategia “Rifiuti Zero” così come già fatto durante la conferenza del gennaio scorso presso il Palazzo Duchi di Santo Stefano.
"Questa iniziativa – spiega il portavoce del M5s Rosario Puglia –  darebbe ossigeno ai contribuenti sensibili alla tematica, e favorirebbe l'introduzione del rispetto dell'ambiente e del trattamento dei rifiuti già dentro le pareti domestiche”.
L’approvazione dello schema di regolamento per la disciplina dell’Imposta Unica Comunale rientra tra gli argomenti posti all’ordine del giorno della seduta di consiglio comunale convocata per oggi dal presidente Antonio D’Aveni.

Più informazioni: movimento cinque stelle taormina  


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.