Sabato 21 Settembre 2019
Evidenziati i disagi e i rischi per i cittadini a causa dello stato di alcune zone


"Nizza nel degrado per i rifiuti": minoranza chiede Consiglio urgente e scrive al prefetto

di Redazione | 24/08/2019 | POLITICA

322 Lettori unici

Riiuti abbandonati lungo il territorio nizzardo

Un Consiglio comunale urgente per discutere del problema rifiuti e dei troppi abbandoni che creano situazioni di degrado nel paese. È quanto chiedono i consiglieri del gruppo di minoranza “RinnoviAmo Nizza”, Giovanni Vega, Carlo Gregorio e Nella Foscolo, in una nota inviata al presidente del Consiglio comunale Carmelo Miceli e per conoscenza al sindaco Piero Briguglio, alla consigliera indipendente Rosita Naclì e anche al prefetto Maria Carmela Librizzi. “Il nostro comune versa in una situazione di degrado a causa della trascuratezza di zone e dei gesti di inciviltà che umiliano il nostro paese – esordiscono i tre – ormai caratterizzato da incuria e deturpato da rifiuti di ogni genere, disseminati in diverse zone del territorio”. Vega, Gregorio e Foscolo evidenziano “lo stato di trascuratezza in cui versano il mercato del contadino, via Caduti del Lavoro, la piazzetta confinante con via Degli Astronauti, la scalinata e il sottopasso che conducono alla stazione ferroviaria, via dei Villini, l’area demaniale fluviale (zona adiacente al ricovero per le barche); lo stato di degrado causato dall’insufficienza del numero dei cassonetti per lo smaltimento di pannoloni e pannolini, dall’insufficienza del numero dei contenitori per le deiezioni canine e per la differenziata; lo stato di degrado causato da cittadini incivili, che buttano rifiuti ovunque; la mancata realizzazione dell’isola ecologica, nonostante più volte sollecitata dall’opposizione anche durante diversi Consigli comunali e preannunciata dagli amministratori in più occasioni, anche durante un incontro pubblico con i cittadini”. Gli esponenti di minoranza si dicono quindi “preoccupati dei possibili danni alla salute pubblica, ai disagi per i cittadini e i visitatori e al negativo ritorno di immagine che tale stato di incuria e degrado provocano al nostro paese” e chiedono quindi “la convocazione di un Consiglio comunale urgente con all’ordine del giorno incuria e trascuratezza di alcune zone del paese, atti di inciviltà e criticità raccolta differenziata-necessità di provvedimenti ed interventi immediati, allo scopo di trovare soluzioni condivise ed efficaci risolutive delle diverse situazioni di degrado”


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.