Sabato 19 Ottobre 2019
Presentata una mozione affinché l'Amministrazione provveda a bonificare l'area


Nizza, regno dell'abbandono nell'ex pizzeria sulla spiaggia: minoranza chiede interventi

di Redazione | 15/06/2018 | POLITICA

1213 Lettori unici

L'ex pizzeria "La Rotonda"

Un’area degradata, pericolosa e potenziale rifugio per attività illecite. L’ex bar-pizzeria “La Rotonda” sulla spiaggia di Nizza di Sicilia finisce al centro di una mozione di indirizzo presentata dal gruppo consiliare di minoranza “RinnoviAmo Nizza” e inviata al sindaco, al presidente del Consiglio, al Demanio marittimo di Messina, alla Prefettura, all’Arpa e per conoscenza al Comando provinciale dei Carabinieri, alla Guardia costiera e alla Capitaneria di Porto. I consiglieri Giovanni Vega, Carlo Gregorio e Nella Foscolo premettono di voler porre l’attenzione alla salvaguardia delle condizioni igienico-sanitarie del centro abitato, sottolineando come l’area dell’ex locale pubblico “rappresenti da anni fonte di pregiudizio per gli abitanti, in modo non secondario per i minori che all’area si accingono, stante la vicinanza all’area frequentata da numerosi bagnanti. Il sito non appare recintato in toto, vi è pericolo (se non già concretizzatosi) di un danno grave ed irreparabile all’ambiente, stante anche la presunta esistenza, da comprovarsi, di manufatti in amianto e il  luogo, allo stato, rappresenta un potenziale ‘rifugio’ per l’espletamento di possibili attività illecite, da parte di soggetti poco raccomandabili” scrive l’opposizione nizzarda.

Il gruppo evidenzia come “l’area, da parecchi anni, non viene più utilizzata allo scopo per cui era stata creata e concessa, essendo in completo stato di abbandono ed essendo fonte di non pochi disagi ai cittadini, anche per le ragioni sopra citate, che la precedente Amministrazione comunale non si è mai occupata del caso, lasciando il sito in condizioni altamente precarie e pericolose e che la stagione estiva è imminente e, in ragione di questo, la presente mozione riveste carattere di particolare urgenza”. I consiglieri Vega, Gregorio e Foscolo propongono quindi che “l’Amministrazione comunale provveda alla verifica della esistenza agli atti e della eventuale regolarità, quanto ad ogni profilo di legge, delle autorizzazioni demaniali e di ogni altra che sia necessaria e che la stessa Amministrazione pro tempore, stante l’inerzia della precedente, si faccia promotrice e parte diligente nell’assumere le urgenti iniziative, idonee alla bonifica dell’area”. "RinnoviAmo Nizza” chiede che l’argomento venga inserito all’ordine del giorno e discusso nella prossima seduta del Consiglio comunale e che l’Aula segnali “eventuali soluzioni per il risanamento della zona, tenendo in debito conto l’elevato rischio in ordine all’ambiente e all’incolumità personale”.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.