Sabato 21 Settembre 2019
Da un anno "misteriose" fuoriuscite segnalate al Comune ma mai eliminate


Perdite di liquidi dal sottosuolo di S. Teresa: consigliere interroga l’Amministrazione

di Andrea Rifatto | 25/08/2019 | POLITICA

888 Lettori unici

La frazione Misserio

Misteriose perdite di liquidi dal sottosuolo si registrano da circa un anno nella frazione Misserio di S. Teresa di Riva. A denunciarlo con un’interrogazione rivolta al sindaco Danilo Lo Giudice e agli assessori alla Viabilità (Domenico Trimarchi) e Igiene e Sanità (Gianmarco Lombardo) è il consigliere di minoranza Carmelo Casablanca, capogruppo del Misto, che fa presente come esistono due tratti stradali (via San Vito e via Olivarella) dove persistono giornalmente fuoriuscite di liquidi sconosciuti dal sottosuolo. “Precedentemente all’interrogazione sono state fatte diverse segnalazioni ai dipendenti dell’Ufficio Tecnico, senza aver nessun risconto, neanche l’accertamento di natura, entità e gravità del danno – scrive Casablanca – e la non identificazione e tracciabilità di tali liquidi può creare gravi problemi igienico-sanitari o dispersione di acqua pubblica”. Il consigliere interroga il primo cittadino per sapere “se è a conoscenza di tale problematica; se il protrarsi di questa problematica sia dovuta a negligenza o alla rilevazione di qualche criticità per effettuare l’intervento di riparazione del guasto” e chiede al sindaco e alla Giunta “di formulare in forma scritta o verbale un sollecito al responsabile dell’Area Pianificazione e Gestione del Territorio, in modo tale da poter procedere, seguendo l’iter lavorativo e burocratico di competenza, per la risoluzione della suddetta problematica”. L’interrogazione doveva essere discussa già nel Consiglio comunale di lunedì scorso ma la seduta è stata rinviata e la nuova data della riunione verrà fissata domani dalla conferenza dei capigruppo.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.