Giovedì 24 Gennaio 2019
Dietrofront dopo la proroga. La minoranza aveva presentato un'interrogazione


Precari comunali, Casalvecchio avvia in extremis la stabilizzazione

di Andrea Rifatto | 05/01/2019 | POLITICA

356 Lettori unici

Sindaco, assessori e presidente del Consiglio

Nell’ultimo giorno dell’anno appena trascorso anche l’Amministrazione comunale di Casalvecchio ha deciso di avviare le procedure di stabilizzazione del personale precario in forza all’Ente. La Giunta guidata dal sindaco Marco Saetti ha infatti approvato una delibera che avvia l’iter per consentire a 16 impiegati attualmente in servizio con contratti a tempo determinato a 24 ore di poter essere assunti con contratti a tempo indeterminato, entrando così a far parte a pieno titolo della macchina amministrativa. Il provvedimento riguarda 16 dipendenti di cui 7 categoria C, 5 categoria B e 4 categoria C, in servizio tra le Aree Amministrativa, Economico-Finanziaria e Tecnica. L’Amministrazione ha riconosciuto le professionalità acquisite con anni di esperienza lavorativa in settori spesso nevralgici per l’Ente e ha quindi deciso di attivare le procedure per la definitiva stabilizzazione. Il 28 dicembre l’Amministrazione aveva proposto il prolungamento dei contratti fino al 31 dicembre 2019 ma ha poi deciso di sfruttare l’opportunità offerta dalla legge regionale purché le procedure fossero avviate entro il 31 dicembre 2018. La Giunta ha approvato il Regolamento per la disciplina delle stabilizzazioni del personale precario e ha demandato al responsabile dell’Area Amministrativa, ruolo ricoperto dallo stesso sindaco, la predisposizione dei bandi di selezione. Sull’argomento il 27 dicembre il gruppo consiliare di minoranza aveva presentato un’interrogazione chiedendo quali fossero le intenzioni dell’Amministrazione in merito al personale precario: la risposta è arrivata indirettamente quattro giorni dopo, con l’avvio della stabilizzazione.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.