Sabato 24 Agosto 2019
Interrogazione della minoranza che chiede chiarezza sulla gestione dei varchi


Roccalumera, "accessi sulla spiaggia chiusi o pericolosi, servono regole"

19/10/2018 | POLITICA

809 Lettori unici

Un varco nella zona sud

I varchi di accesso alla spiaggia di Roccalumera sono finiti al centro di una interrogazione presentata dal gruppo consiliare di minoranza “Insieme per il futuro” al sindaco, agli assessori al Turismo e Ambiente e Igiene pubblica e al presidente del Consiglio comunale, quest’ultimo affinché la inserisca all’ordine del giorno della prossima seduta per la discussione urgente. I consiglieri Rita Corrini, Ivan Cremente, Tiziana Maggio e Antonio Scarci premettono come “il lungomare di Roccalumera si estende per tutta la fascia costiera del territorio comunale e rappresenta una potenziale risorsa per uno sviluppo sostenibile sotto il profilo turistico ed economico”, ricordando che “durante la stagione estiva quasi tutti i varchi sono rimasti aperti sia per garantire il libero accesso all’arenile sia per consentire, in alcune zone più trafficate, il parcheggio dei veicoli dei bagnanti. Considerato che, di recente, si è riscontrato che alcuni varchi sono stati chiusi da catene e, di fatto, viene impedito il libero accesso dei natanti mentre altri varchi sono rimasti aperti – scrivono Corrini, Cremente, Maggio e Scarci – che altri varchi, presenti soprattutto nella parte sud del paese, che si rivelano pericolosi in quanto ormai è enorme il dislivello che si è venuto a creare dopo l’ultima mareggiata, sono ancora aperti e possono rappresentare un’insidia  per i pedoni che si ritrovano a transitare sul marciapiede del lungomare e ritenuto che pertanto, con l’approssimarsi della stagione invernale è opportuno regolamentare l’apertura/chiusura dei varchi di accesso all’arenile e, soprattutto nella zona sud, molti varchi vanno messi in sicurezza”, interrogano sindaco e assessori per sapere “quali provvedimenti sono stati adottati per disporre l’apertura o chiusura degli appositi varchi di accesso all’arenile; quali criteri sono stati seguiti per la scelta della chiusura di alcuni varchi (tipo quello in corrispondenza di via Baglio) che nel periodo invernale, invero, è auspicabile che restino aperti per consentire anche la messa in sicurezza dei natanti in caso di mareggiate; chi detiene le chiavi per la chiusura e/o apertura dei varchi e come viene regolamentata la stessa; le motivazioni che hanno impedito la messa in sicurezza di quei varchi che, a causa del dislivello tra l’arenile ed il lungomare, rappresentano un pericolo per i pedoni che transitano nelle immediate vicinanze”. La minoranza rappresenta inoltre “l’urgenza di collocare idonea segnaletica e/o chiudere quei varchi che rappresentano un pericolo per la pubblica e privata incolumità, nelle more che venga realizzato un intervento di messa insicurezza”.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.