Martedì 22 Ottobre 2019
La minoranza attacca e chiede di programmare e gestire meglio le risorse


Roccalumera, "Amministrazione allo sbando, riqualificata la fontana senza alcun atto"

29/09/2019 | POLITICA

1121 Lettori unici

La fontana appena restaurata

“Uno dei tanti esempi di un’Amministrazione allo sbando, che non sa o non vuole programmare, che fa eseguire dei lavori senza preoccuparsi del benché minimo rispetto delle regole basilari per l’esecuzione dei lavori pubblici”. Nel mirino della minoranza di Roccalumera sono finiti gli interventi di riqualificazione della fontana di piazza Madonna del Carmelo, avviati a giugno e ultimati di recente del Comune. “In questi ultimi mesi abbiamo assistito increduli ad interventi a singhiozzo per il ripristino e/o riammodernamento della fontana: tutti si aspettavano una fontana funzionante e zampillante in occasione dei festeggiamenti del mese di luglio ma, purtroppo, non è stato possibile con grande rammarico dei fedeli - esordiscono in un a nota i consiglieri Rita Corrini, Tiziana Maggio, Antonio Scarci e Ivan Cremente – si è assistito, invece, soltanto ad interventi sporadici che solo nel mese di settembre sono giunti al termine consegnando l’estetica dell’opera in parte diversa da come era stata concepita. É naturale pensare che al Comune siano stati redatti preventivamente una perizia descrittiva degli interventi ed una quantificazione della spesa da porre a base di gara o di offerta da parte di un’impresa esecutrice: nulla di tutto ciò – evidenzia l’opposizione – nessun atto preventivo risulta essere stato pubblicato all’albo pretorio prima dell’avvio dei lavori, dunque nessuna preventiva gara e/o opportuna indagine di mercato prima di commissionare dei lavori che spesso vengono computati in sanatoria: esattamente il contrario di ciò che vanno predicando. É questa un’Amministrazione credibile? O semplicemente continua a considerare i cittadini/contribuenti come un bancomat da cui attingere anche per rimediare alle proprie incapacità e inefficienze?” si chiedono i quattro di minoranza.

“I cittadini meritano risposte a delle semplici e legittime domande – proseguono – chi ha commissionato questi lavori? Chi ha scelto di cambiare il volto di questa fontana? Quanto costeranno questi lavori? Perché non sono stati programmati per tempo consentendo pure un’economia di spesa? Il sindaco e l’assessore competente scaricheranno come al solito le responsabilità agli uffici? I consiglieri di maggioranza sono complici consapevoli o subiscono scelte calate dall’alto? Roccalumera merita un’Amministrazione presente, aperta e oculata nella gestione delle tasse pagate dai cittadini, capace di programmare il futuro e di arrivare preparata ai vari appuntamenti che si vanno presentando nell’anno - concludono Corrini, Maggio, Scarci e Cremente – altrimenti sindaco e giunta farebbero bene a staccare la spina anzitempo: non è più tempo di slogan e di proclami ma di atti e fatti su cui confrontarsi per il bene e lo sviluppo della nostra comunità. Noi continueremo a fare la nostra parte, indifferenti alla sordità dell’Amministrazione e sensibili alle segnalazioni ed esigenze dei cittadini che sono la luce e la guida per la nostra azione politico-amministrativa”.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.