Domenica 15 Dicembre 2019
Interrogazione della minoranza, che chiede interventi e notizie sui lavori


Roccalumera, "Danni al cimitero con loculi invasi da terra”

di Redazione | 22/10/2018 | POLITICA

1556 Lettori unici

I nuovi loculi invasi dalla terra

“Fare chiarezza sui lavori di costruzione dei loculi al cimitero, che in atto sembrano sospesi e sui danni riportati dalle strutture del camposanto comunale a seguito delle ultime ondate di maltempo”. Lo chiede il gruppo consiliare “Insieme per il futuro” di Roccalumera, che questa mattina ha presentato un’interrogazione urgente al sindaco Gaetano Argiroffi, all’assessore al ramo e al presidente del Consiglio comunale chiedendo chiarimenti e sollecitando l’esecuzione di lavori urgenti per scongiurare altri danni. I consiglieri Rita Corrini, Ivan Cremente, Tiziana Maggio e Antonio Scarci, ad integrazione dell’interrogazione del 20 settembre sul degrado del cimitero, scrivono come “da molto tempo ci sono degli accumuli rilevanti di terra nella parte bassa del cimitero che possono arrecare danno al vicino muro di confine e che in occasione di condizioni meteo avverse si riversano nelle aree adiacenti alle celle, creando delle immense pozzanghere e fango che, di fatto, rendono impraticabile l’area e rischiano, financo, di rendere inaccessibili alcune celle”. Criticità che secondo l’opposizione deriverebbero dai lavori di costruzione dei nuovi loculi e ossuari previsti da un progetto dall’importo complessivo di 170mila euro, iniziati l’11 giugno scorso e al momento sospesi. “A seguito delle ultime abbondanti piogge si sono riscontrati danni alla rampa di accesso e aree limitrofe poste nella parte bassa del cimitero a cui, di volta in volta, il Comune cerca di porre rimedio con nocumento alle case comunali in carenza di soluzioni programmate e definitive – evidenziano Corrini, Cremente, Maggio e Scarci –  e purtroppo sono stati riscontrati danni pure ai loculi in corso di costruzione. Nonostante le puntuali richieste e i numerosi disservizi segnalati dagli utenti, il cimitero comunale - come luogo sacro quale è - non ha avuto da questa Amministrazione l’attenzione che merita, che va assicurata 365 giorni l’anno e non solo con l’avvicinarsi della commemorazione dei defunti, come ci ha abituati questa Amministrazione nel passato e come sta continuando a fare”.

Secondo “Insieme per il futuro” “vanno eseguiti con urgenza lavori di rimozione di materiale detritico in esubero posto nella parte bassa del cimitero, non solo per motivi di decoro ma anche e soprattutto per motivi di sicurezza e occorre fare chiarezza sull’andamento dei lavori, che in atto sembrano sospesi e sui danni ai loculi in corso di costruzione. I consiglieri interrogano quindi il sindaco per sapere “le motivazioni che, finora, hanno impedito la rimozione del materiale detritico in esubero giacente nella parte bassa, se tale intervento rientra nei programmi dell’Amministrazione ed, eventualmente, con quale tempistica; se la sistemazione della parte bassa del cimitero (rampe, aree esterne, ecc.) è stata programmata e con quale tempistica; le motivazioni che hanno portato, di fatto, alla sospensione dei lavori invitando a porre in essere ogni provvedimento utile al completamento degli stessi per consentire l’uso dei loculi nel più breve tempo possibile, per rispetto dei defunti e per non arrecare ulteriori disagi alle famiglie dei defunti stessi; se è già stato disposto l’intervento di rimozione dei detriti accumulatisi all’interno delle celle in corso di costruzione”.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.