Sabato 19 Ottobre 2019
Replica del sindaco e dei consiglieri, che ritengono inspiegabile l'uscita dal Consiglio


Roccalumera, dimissioni Coglitore: “La maggioranza rimane compatta"

23/08/2016 | POLITICA

1046 Lettori unici

Il gruppo di maggioranza

Il sindaco di Roccalumera, Gaetano Argiroffi, e il gruppo consiliare di maggioranza hanno replicato con una nota alle dimissioni della consigliera Santina Coglitore formalizzate nei giorni scorsi. L’ormai ex esponente di “Credere in Roccalumera” ha lasciato lo scranno in Consiglio spiegando di non condividere più la linea seguita dall’Amministrazione e lamentando di non essere stata coinvolta nelle scelte finendo per essere messa all’angolo e considerata solo come un numero. "Apprendiamo, con dispiacere, delle dimissioni di Santina Coglitore da consigliere comunale. La notizia, improvvisa ed inattesa, ci lascia basiti – scrivono Argiroffi e i consiglieri Antonio Garufi, Andrea Vadalà, Benedetto Giordano, Cosimo Cacciola, Ettore Demestri, Ettore Fleres, Roberta Cassisi, Simona Saccà e Tindara Saitta – perché non comprendiamo le ragioni del suo malessere, a fronte della sua  partecipazione all’azione politica, con la quale abbiamo proficuamente raggiunto, in appena tre anni, il risanamento delle casse comunali, coprendo la spaventosa esposizione debitoria che abbiamo ereditato. L’avere realizzato in pochi anni la maggior parte del nostro programma elettorale, sul quale ci siamo tutti personalmente impegnati sul piano politico amministrativo non ci fa ancor oggi capire le ragioni di questa scelta. Il nostro gruppo, compatto, continuerà con decisione, forza e determinazione a svolgere giornalmente il proprio dovere – evidenzia la maggioranza – operando con coscienza nel rispetto assoluto degli impegni assunti con la cittadinanza tutta e nella piena consapevolezza di fare il bene del paese. Onoreremo sempre il ruolo che l’elettorato ci ha conferito impegnandoci con umiltà e responsabilità sempre crescenti”. Con le dimissioni di Santina coglitore il gruppo “Credere in Roccalumera” scende da dieci a nove componenti, in quanto non sarà possibile surrogare la dimissionaria essendo già entrati in Consiglio tutti i candidati.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.