Martedì 10 Dicembre 2019
Mozione del consigliere Casablanca per proporre l'affidamento a una ditta


S. Teresa, "Basta far pulire il municipio e il Palacultura agli impiegati comunali"

19/10/2019 | POLITICA

820 Lettori unici

Il municipio di S. Teresa

Per il consigliere comunale Carmelo Casablanca di S. Teresa, indipendente a capo del gruppo Misto, i due impiegati a cui è demandata la pulizia del palazzo municipale e di Villa Crisafulli-Ragno non riescono a garantire la pulizia necessaria all’interno dei due edifici. E così ha presentato una mozione rivolta alla presidente del Consiglio Domenica Sturiale, al sindaco Danilo Lo Giudice e all’assessore all’Igiene Gianmarco Lombardo chiedendo di affidare a una ditta esterna il servizio di pulizia del municipio e del Palazzo della Cultura. “Il Comune di S. Teresa da un paio di anni non risulta avere un’impresa affidataria che gestisca la pulizia degli uffici siti in piazza V Reggimento Aosta e di Villa Crisafulli-Ragno, effettuata attualmente soltanto da due unità di personale in organico adibito a tale mansione – scrive Casablanca – e l’area soggetta a pulizia risulta vasta, su vari livelli e suddivisa in stanze arredate ad uso ufficio e bagni, giornalmente frequentati oltre che dai dipendenti comunali anche da personale esterno. Ogni singolo dipendente in ottemperanza ai propri diritti e doveri deve essere messo in condizione favorevole a svolgere il proprio lavoro in totale sicurezza e nel rispetto dell’igiene, secondo le normative vigenti – continua la mozione – le aree e superfici secondarie (armadi, scrivanie, computer e suppellettili varie) risultano vaste e numericamente elevate e necessitano di una pulizia giornaliera”. “Il personale adibito a tale mansione- secondo il consigliere – non riesce a garantire giornalmente la pulizia necessaria” e dunque propone al sindaco e alla Giunta “di avviare la procedura per l’affidamento del servizio di pulizia del municipio e di Villa Crisafulli-Ragno a una ditta esterna”, seguendo l’iter necessario attenendosi al Regolamento comunale e alle leggi e normative vigenti. Carmelo Casablanca ha chiesto l’inserimento della mozione all’ordine del giorno del prossimo Consiglio comunale.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.