Mercoledì 13 Novembre 2019
Due consiglieri di minoranza presentano una nuova interrogazione al sindaco


S. Teresa, "piazzetta abbandonata dal Comune e promesse non mantenute" - FOTO

di Andrea Rifatto | 23/08/2019 | POLITICA

729 Lettori unici

La piazzetta di via Santi Spadaro

Degrado, abbandono e pericoli per i cittadini. Non è cambiato il volto della piazzetta di via Santi Spadaro a S. Teresa di Riva, situata di fronte il plesso scolastico di Bucalo. A portare all’attenzione pubblica lo stato in cui versava lo slargo era stato lo scorso anno il gruppo di minoranza, con un’interrogazione presentata il 23 marzo. A distanza di 17 mesi due dei consiglieri di opposizione, Antonio Scarcella e Giuseppe Migliastro, sono tornati sulla questione, denunciando come nulla sia cambiato e non siano stati effettuati gli interventi promessi. Nell’interrogazione del 2018 venne fatto presente al sindaco “il totale stato di degrado e abbandono, stante l’assenza di qualsiasi intervento di pulizia e scerbatura con problemi di natura igienico-sanitaria (presenza di materiali inquinanti, deiezioni canine, bottiglie di vetro, plastica e altro) – scrissero allora i quattro consiglieri di opposizione – le panchine disposte all’interno della stessa offrono uno scenario desolante, essendo tutte e cinque inagibili e inutilizzabili e visto che la piazza rappresenta un luogo di aggregazione, se non l’unico, del quartiere sarebbe opportuno adoperarsi per eseguire gli interventi necessari per riqualificarla, ancorché situata in zona periferica di S. Teresa”. Al primo cittadino veniva chiesto se fosse conoscenza della situazione descritta e se il Comune intendesse intervenire per risolvere la situazione di degrado e incuria e creare una piccola area giochi per bambini. Il Comune effettuò poche ore dopo la presentazione dell’interrogazione un intervento di scerbatura e pulizia e il sindaco rispose alla minoranza il 10 aprile evidenziando che “n meno di 24 ore è stato restituito il giusto decoro” e che il Comune aveva anticipato con la pulitura “il nostro programma nella zona, che era previsto per la fine di marzo (2018)” ed ancora che “è intendimento dell’Amministrazione comunale ripristinare le panchine che sono state vandalizzate e ogni altro intervento che si terrà opportuno e conveniente per migliorare il decoro della piazzetta”.

“A parte gli occasionali interventi di pulizia ad oggi la situazione di degrado è peggiorata – scrivono adesso Scarcella e Migliastro –  e l’incuria dell’Amministrazione comunale si è protratta nel tempo senza alcun intervento di riqualificazione. Il programma nella zona di via Santi Spadaro, tanto decantato dall’Amministrazione, non è stato attuato e la panchine continuano ad offrire uno scenario desolante, il muro perimetrale, in parte assente, è pericolante e fatiscente, tale da determinare un costante pericolo per la pubblica incolumità e la zona periferica di S. Teresa continua a rimanere tale”. A Lo Giudice viene quindi chiesto con l’interrogazione “se il Comune, una volta per tutte, a mezzo degli Uffici di competenza, intende intervenire per risolvere la situazione di degrado e incuria descritta nonché eliminare lo stato di pericolo”. All’interrogazione, alla quale sono state allegate le foto delle piazzetta, è stata chiesta risposta scritta.



COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.