Sabato 21 Settembre 2019
Il Comune lo acquisterà con il fondi della Regione per lo sviluppo sostenibile


S. Teresa, un pulmino ecologico per il servizio di trasporto urbano

di Andrea Rifatto | 07/09/2019 | POLITICA

612 Lettori unici

La seduta del Consiglio comunale

Sarà utilizzato per l’acquisto di un pulmino da destinare al trasporto urbano il contributo economico assegnato al Comune di S. Teresa dalla Regione siciliana a valere sulle risorse messe a disposizione dal Programma di Azione e Coesione 2014/2020 per la realizzazione di investimenti concernenti lo sviluppo urbano sostenibile. La proposta redatta dal sindaco Danilo Lo Giudice ha ricevuto il via libera dal Consiglio comunale, passaggio obbligatorio previsto dal bando, nel corso dell’ultima seduta presieduta dalla vicepresidente Cristina Pacher, con l’approvazione della delibera all’unanimità (assenti la presidente Domenica Sturiale, Santino Scarcella in maggioranza e Giuseppe Migliastro in minoranza). Al Comune sono stati assegnati 63mila 792 euro e visto che l’avviso pubblico prevedeva tra i risultati l’aumento della mobilità sostenibile delle aree urbane come incremento dell’utilizzo dei mezzi pubblici di trasporto da parte di occupati, studenti, scolari e utenti, l’Amministrazione comunale ha deciso di presentare una proposta progettuale per l’acquisto di un pulmino destinato al trasporto urbano. Il Consiglio santateresino ha quindi autorizzato il sindaco a presentare l’istanza per l’assegnazione delle risorse da parte della Regione, che una volta giunte all’Ente consentiranno di procedere all’acquisto dei mezzo. La delibera è stata dichiarata immediatamente esecutiva così come chiesto dal primo cittadino, considerata l’urgenza data dall’imminente scadenza dei termini per la presentazione dell’istanza per accedere alle risorse.  L’obiettivo dell’Amministrazione è quello di impiegare il contributo per il servizio navetta che da due anni viene attivato nei mesi estivi, così da evitare i costi di noleggio di un veicolo da aziende private e permettere al Comune sia un risparmio dal punto di vista economico che la riduzione delle emissioni inquinanti di Co2, visto che i mezzi fin qui utilizzati sono stati di classe ambientale bassa.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.