Giovedì 22 Agosto 2019
Il gruppo politico capeggiato da Franco Santoro denuncia la precaria situazione dell'ente


"Sant'Alessio Siculo rischia il dissesto, è ora di dire la verità"

di Andrea Rifatto | 26/07/2014 | POLITICA

1636 Lettori unici

Franco Santoro, presidente di "ViviAmo Sant'Alessio"

“Dal paese della politica che non c’è…i cittadini hanno il diritto di sapere”. Esordisce così il gruppo politico “ViviAmo” Sant’Alessio” nel manifesto affisso oggi in paese, che ha attirato la curiosità di residenti e villeggianti, per denunciare la precaria situazione finanziaria del Comune alessese, retto dal 2012 dal sindaco Rosa Anna Fichera. “È da più di due anni che sottolineiamo la necessità di fare chiarezza in merito alla veridicità dei conti pubblici – scrive il gruppo capeggiato da Franco Santoro – ma alle nostre puntuali e insistite domande non abbiamo mai avuto risposta, come se la cosa dovesse interessare solo noi”.  Secondo “ViviAmo” Sant’Alessio” in questi giorni circolerebbe in Municipio una comunicazione, indirizzata al primo cittadino, agli assessori, al presidente del Consiglio comunale, al revisore dei conti e ai responsabili delle aree, dalla quale si evince che nelle casse comunali ci sarebbe un buco di quasi un milione di euro, precisamente 987.587,90 euro. Nel manifesto si elencano poi in dettaglio tutti i debiti che minerebbero lo stato di salute del Comune di Sant’Alessio Siculo. La somma più consistente riguarda le spettanze dovute all’Enel, pari a 436.931,26 euro oltre 10mila euro per interessi che matureranno il 31 dicembre prossimo; 191.940,08 sarebbero invece le somme da versare per prestazioni legali, mentre 34.558,88 per fatture e prestazioni di servizi, da liquidare senza la necessaria copertura finanziaria. “Da cittadini preoccupati e da gente impegnata in politica non possiamo accettare – scrivono i componenti del gruppo – che ci venga detto che spetta a chi ha fatto i debiti ripianarli, perché non potrebbe mai essere così, visto che nel documento che riporta la situazione debitoria dell’ente si invita con forza l’amministrazione comunale ad intervenire aumentando le tasse fino al limite massimo consentito dalla legge”. Secondo Franco Santoro e il suo gruppo, bisogna scongiurare in tutti i modi il dissesto finanziario del Comune: a tale scopo si rivolgono ai consiglieri comunali, esortandoli a mettere in atto tutte le misure possibili, “vista la totale assenza della Giunta, arroccata già da tempo nelle stanze comunali e di fatto assente dal paese”. “Si abbia la forza – conclude “ViviAmo” Sant’Alessio” – di dimostrare lealtà e onestà, non alla propria fazione politica bensì ai cittadini e al paese. Rimaniamo comunque in attesa di una risposta del sindaco”.
Va detto che nel corso dell’ultima seduta di Consiglio comunale, sono giunte da parte dell’assessore al Bilancio di Sant’Alessio, Giuseppe Bartolilla, rassicurazioni in merito alla stabilità dei conti pubblici: il membro dell’esecutivo ha annunciato una relazione dettagliata per mettere al corrente i cittadini alessesi sulla reale situazione economico-finanziaria dell’ente.

Più informazioni: viviamo sant'alessio  sant'alessio siculo  


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.