Martedì 19 Novembre 2019
Aperto il comitato elettorale. Incassato l'appoggio del vicesindaco Cacciola


Sant’Alessio, Giovanni Foti si presenta ai cittadini e attende il decimo candidato

di Andrea Rifatto | 11/05/2017 | POLITICA

3443 Lettori unici

Giovanni Foti con i candidati della lista

Presentazione pubblica per la lista “Vince S. Alessio” e il candidato sindaco Giovanni Foti, in corsa per le Amministrative dell’11 giugno nella cittadina del Capo. L’albergatore ed ex primo cittadino ha illustrato il progetto politico presentando i nove candidati della compagine ufficializzati finora. Davanti a un centinaio di cittadini, sul palco allestito dinanzi al comitato elettorale aperto sulla via Consolare Valeria a pochi passi dal municipio, sono saliti l’ex assessore Domenico Aliberti, Pina Basile, Virginia Carnabuci, Alessio Fichera, Alessandra Marisca, l'ex consigliere Nino Lo Monaco, l’attuale presidente del Consiglio Giuseppe Pasquale, Giovanni Saccà e il consigliere uscente Rosario Trischitta, che hanno spiegato brevemente le ragioni che li hanno spinti ad abbracciare l’iniziativa politica di Foti. Si attende il nome del decimo e ultimo candidato, che verrà indicato dal vicesindaco Giuseppe Cacciola, un altro esponente dell’amministrazione uscente che così come Pasquale e Trischitta ha deciso di puntare sull’albergatore alessese per affidargli la guida del governo di Sant’Alessio per i prossimi cinque anni. Candidato che quasi sicuramente salterà fuori solo al deposito della lista elettorale, che dovrà essere presentata al Comune entro le ore 12 di mercoledì 17 maggio.

“La nostra è una squadra che a differenza dell’altra vive ogni giorno per strada e conosce il paese – ha detto Giovanni Foti –. Il sindaco Fichera magari li conoscerà anche ma in cinque anni non li ha saputi affrontare, perché non ha intercettato finanziamenti e non ha prodotto progetti cantierabili per il paese, portando Sant’Alessio a regredire e ad essere superato da tutti i comuni vicini. Anche coloro chi vivono il paese durante l’estate, vacanzieri e proprietari di seconde case, hanno notato un peggioramento e ci stanno dando una mano per capire come agire. Ho tanta rabbia – ha rimarcato Foti – per il ‘fermo’ che ha subito Sant'Alessio, perché non ce lo possiamo permettere, ma contiamo in due anni di cambiare il volto del paese”. Il candidato sindaco ha spiegato di aver raggiunto un accordo con Franco Santoro (che ha previsto l'ingresso in lista di Lo Monaco e Marisca in quota 'ViviAmo S. Alessio') per unire le competenze, “e io ho fatto un passo indietro sulla candidatura – ha spiegato lo stesso Santoro – perché tra il mio ego e il mio paese ho scelto il paese”. “Altri – ha invece sottolineato Foti – si sono uniti solo per battere me, e questo mi sembra un programma molto ristretto”. In caso di vittoria Santoro sarà vicesindaco, mentre la distribuzione delle altre cariche non è stata ancora definita e si baserà probabilmente anche sui risultati ottenuti dai singoli candidati di "Vince S. Alessio".

Più informazioni: amministrative 2017 sant'alessio  


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.