Sabato 21 Settembre 2019
Il consigliere sollecita l'Amministrazione comunale e indica la strada da seguire


Sant'Alessio, "Stabilizzare al più presto i precari del Comune": mozione di Lo Monaco

di Redazione | 05/09/2019 | POLITICA

320 Lettori unici

Il consigliere Nino Lo Monaco

Stabilizzare i lavoratori precari del Comune di Sant’Alessio dando loro certezze dopo anni di attesa. È quanto propone il consigliere di maggioranza Nino Lo Monaco, con una mozione di indirizzo rivolta all’Amministrazione comunale del sindaco Giovanni Foti presentata nel corso dell’ultima seduta del Consiglio. “Occorre richiamare l’attenzione dell’intera Amministrazione sull’annosa questione della stabilizzazione dei precari, che ormai da tanti, troppi anni attendono speranzosi un intervento risolutivo – scrive Lo Monaco – volto a consolidare e legittimare mediante la stipula di un contratto a tempo indeterminato la loro posizione lavorativa e la professionalità acquisita nel tempo”. Da qui la volontà di impegnare sindaco e giunta “ad intraprendere in tempi brevi e certi il processo di stabilizzazione del personale precario predisponendo gli atti necessari e propedeutici, indipendentemente dalle procedure selettive scelte, e cioè l’applicazione del comma 1 lett. b) piuttosto che comma 2 della Legge Madia, valutando l’ipotesi di un sollecito al Ministero Economia e Finanze (a mio parere non necessario in quanto non condiziona la possibilità di stabilizzare i lavoratori precari nel nostro Ente) vista la perdurante condizione del Comune in piano di riequilibrio non ancora revocata da apposito atto ministeriale”. Il consigliere ha ricordato nella mozione come già il 17 aprile 2018, con delibera di Giunta, era stato effettuato un atto ricognitivo del personale precario dell’Ente e si proponeva di procedere con i successivi atti all’adozione dei provvedimenti utili e necessari alla stabilizzazione, che secondo Nino Lo Monaco potrebbe avvenire applicando il comma 1 della Legge Madia, senza procedura concorsuale.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.