Venerdì 19 Luglio 2019
Il Consiglio non può approvare lo strumento urbanistico atteso da decenni


Savoca, consiglieri incompatibili per adottare il Prg: arriverà un commissario

di Andrea Rifatto | 05/07/2019 | POLITICA

819 Lettori unici

Il Consiglio comumale savocese

Sarà un commissario ad acta nominato dalla Regione ad adottare il Piano regolatore generale di Savoca. Nel corso dell’ultima seduta il Consiglio comunale, riunitosi per approvare lo strumento urbanistico atteso da decenni, non ha infatti neanche iniziato la discussione in quanto la segretaria comunale Milena Gaglio ha comunicato che l’argomento non poteva essere trattato né tantomeno votato poiché su 12 consiglieri comunali nove si sono dichiarati incompatibili per conflitti di interessi e solo due compatibili, mentre il consigliere di minoranza Nino Altadonna non ha presentato alcuna dichiarazione in merito perchè impossibilitato pr motivi di salute, ma si è detto successivamente d'accordo con la dichiarazione di incompatibilità. La seduta si è quindi immediatamente chiusa e il presidente Massimo Stracuzzi ha comunicato all’Assessorato regionale al Territorio e Ambiente che il Consiglio savocese non potrà adottare il Prg, chiedendo la nomina di un commissario regionale che giungerà nel borgo medievale per attuare l’intervento sostitutivo.

Il Piano regolatore di Savoca è stato redatto dall’architetto Gaetano Scarcella, dopo le prime versioni predisposte dall’ingegnere Mirenda negli Anni ’90 e più recentemente dall’ingegnere Lucio Nicita, responsabile dell’Area tecnica dell’ente, con il supporto esterno degli architetti Rita Moschella, Maria Carmela Fazio e Antonio Villari. Nel 2012 però il Genio civile lo rimanda al mittente con numerose osservazioni che impantanano lo strumento urbanistico per diversi anni. Dopo la scomparsa del compianto ingegnere Nicita, l’Amministrazione comunale del sindaco Nino Bartolotta affida l’incarico all’architetto Scarcella fin quando nei mesi scorsi arriva l’approvazione da parte del Genio civile. Tra gli aspetti di maggior interesse il Prg savocese contiene il recepimento delle leggi che consentono la perequazione urbanistica e il trasferimento di cubatura tra zone omogenee, strumento che consentirà all'Amministrazione di effettuare espropri per pubblico interesse remunerando i privati con premi di cubatura da utilizzare in ambito agrituristico. Il nuovo Regolamento edilizio introduce, tra l’altro, una serie di regole per il decoro urbano che disciplinano elementi architettonici e il piano del colore e il centro storico è stato perimetrato ai fini della tutela degli edifici di pregio e della valorizzazione del tessuto edilizio e degli immobili in disuso. Il Prg prevede inoltre misure che incentivano la cura e lo sfruttamento sostenibile del paesaggio agrario e dei fabbricati rurali per fini agricoli e ricettivo - turistici anche al fine di frenare l’abbandono dei fondi e mitigare il proliferare di incendi e il progressivo dissesto idrogeologico del territorio.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.