Giovedì 23 Maggio 2019
Sfumata in finale a Terrasini la vittoria per le formazioni femminili Juniores e Allieve


Campionati nazionali scacchi: il "Pugliatti" di Taormina sfiora l'impresa

di Sikily News | 03/06/2014 | SPORT

1419 Lettori unici

Le studentesse del "Pugliatti" con Fiasco e De Pietro

L'Istituto di istruzione superiore “S. Pugliatti” di Taormina protagonista sfortunato ai Campionati nazionali GSS (Giochi sportivi studenteschi) di Scacchi Femminili, disputati a Terrasini (Pa) dal 22 al 24 maggio. Le allieve dell’istituto con sede a Trappitello, diretto dal dirigente scolastico prof. Luigi Napoli, sono giunte ad un passo dalla conquista del titolo Juniores Femminile Nazionale. Le ragazze “terribili” del “Pugliatti”, dopo un’appassionante serie di scontri prolungati affrontati con grinta e determinazione, sono arrivate a disputare l’ultimo turno da prime in classifica, giocandosi la finale per il titolo italiano contro le fortissime studentesse del Lazio. Purtroppo però le taorminesi Lombardo, Alaimo, Maccarrone, Scansante e Scuderi, seguite dal maestro Michele Fiasco e capitanate da Laura Leo, dopo una lunga nottata trascorsa con lo scudetto sul petto, non sono riuscite a ribaltare il pronostico, che le vedeva sfavorite già alla vigilia, finendo per essere superate dalle compagini inseguitrici e chiudendo al quinto posto assoluto, che seppur alla vigilia potesse apparire accettabile, lascia amarezza e delusione nella squadra.

Amarezza che raddoppia anche a causa della buona ma infruttuosa prestazione della squadra Allieve, giunta ai piedi del podio di categoria, ma decisamente in grado di poter lottare anch’essa per il titolo. Alle eccellenti prestazioni delle allieve Gullotta e Scimone e della piccola Blandino, hanno fatto però seguito le performance deludenti delle altre componenti della squadra, ritenute più esperte e tecnicamente più forti, che hanno portato ad un risultato finale negativo.

Il docente responsabile del gruppo del “Pugliatti”impegnato ai Campionati nazionali di scacchi femminili, il prof. Giuseppe De Pietro, ha mostrato rammarico per l’esito delle gare: pur considerando positiva la prestazione della spedizione taorminese, il docente dell’istituto non ha nascosto il suo disappunto per il mancato raggiungimento del podio, che poteva essere alla portata di entrambe le formazioni. “Peccato non aver potuto ottenere qualcosa di storico ed importante per la nostra scuola - ha dichiarato De Pietro - perché a prescindere dalla forza delle avversarie, alcune ragazze non hanno creduto fino in fondo nel raggiungimento di un risultato positivo, non presentandosi al massimo a livello di concentrazione e preparazione. Queste occasioni passano solo una volta nella vita: adesso l’importante è non mollare e disperdere il lavoro fatto in dieci anni di sana passione. Non sarà facile - ha concluso Giuseppe De Pietro - ma tutte le componenti della nostra scuola ci riproveranno e alla fine il nostro lavoro dovrà dare i frutti sperati e meritati”.

 

La sede del torneo

 

Il prof. Giuseppe De Pietro con le allieve

  

Più informazioni: istituto pugliatti taormina  scacchi  


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.