Giovedì 23 Maggio 2019
L'annuncio soddisfatto del sindaco per la vetrina che regalerà la manifestazione


Giro di Sicilia 2019: due tappe passeranno da Giardini Naxos

di Andrea Rifatto | 03/03/2019 | SPORT

1150 Lettori unici

“Siamo lieti di annunciare che il Giro di Sicilia 2019, corsa ciclistica internazionale, attraverserà il 3 aprile il comune di Giardini Naxos durante la prima tappa”. A dirlo ieri è stato il sindaco Nello Lo Turco, evidenziando tutta la soddisfazione dell’Amministrazione una volta appreso il percorso definitivo stilato dagli organizzatori, ritenendo come grazie alla manifestazione si avrà una vetrina promozionale importantissima per la cittadina naxiota. Il Giro percorrerà le vie Consolare Valeria, Vittorio Emanuele, IV Novembre, Regina Margherita, per poi dirigersi verso Milazzo. Il 6 aprile, invece, la partenza dell’ultima tappa avverrà da Giardini per poi proseguire in direzione del Rifugio Sapienza a Nicolosi, sull’Etna. Una manifestazione che è alla prima edizione e che si svilupperà in quattro tappe tra il 3 e il 6 aprile. Dietro l’evento vi è Rcs Sport, società organizzatrice del Giro d'Italia e di molte altre gare di fama internazionale quali la Tirreno-Adriatico, la Milano-Sanremo e il Giro di Lombardia, che riporta il ciclismo nell’Isola, appuntamento che mancava dal 1994 con l’ultima edizione siciliana della Settimana Ciclistica Internazionale, mentre la Sicilia è stata protagonista al Giro d’Italia sia nel 2017 che nel 2018, “omaggiata” da un vero e proprio bagno di folla da parte degli appassionati. Il progetto ambizioso è quello di creare, col tempo, una grande classica in terra sicula, capace di attirare sull'Isola i grandi campioni del mondo delle due ruote. La prospettiva è di riuscire a inserire la corsa nel World Tour (il circuito mondiale di ciclismo su strada) nel 2020 o, al massimo, nel 2021.

Il Giro di Sicilia, inserito dall’Uci (Unione Ciclistica Internazionale) nel calendario delle proprie gare e classificata come categoria 2.1, è stato finanziato per i prossimi tre anni dal Governo Musumeci con 11 milioni di euro, destinati anche a far iniziare nel 2021 il Giro d'Italia dall’Isola. I soldi provengono dal Fondo per lo sviluppo e la coesione territoriale e sono stati affidati per la comunicazione a Rcs Sport, in quanto società titolare unica dei due marchi. A volere con forza questa spesa è stato l'assessore regionale al Turismo, Sandro Pappalardo, che come base per giustificare questa spesa ha utilizzato uno studio dell'Università di Catania sulle ricadute del Giro d'Italia che nel 2018 è passato dalla Sicilia. L'edizione 2019 del Giro di Sicilia, dunque, sarà una sorta di prova generale per l'entrata in pompa magna della manifestazione ai massimi livelli già dalla prossima stagione agonistica. Per Giardini Naxos un’ulteriore occasione da non perdere per promuovere il proprio territorio e far conoscere le ricchezze storiche e naturalistiche della prima colonia greca di Sicilia, come è stato già con il Giro d'Italia.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.