Martedì 25 Giugno 2019
Stacchioni si aggiudica la Catania-Milazzo, prima tappa della corsa ciclistica


Giro di Sicilia, bagno di folla ma niente vetrina Tv per Taormina e la Jonica - FOTO

di Andrea Rifatto | 03/04/2019 | SPORT

1311 Lettori unici

Il passaggio del Giro a Giardini Naxos

Il marchigiano Riccardo Stacchiotti (Giotti Victoria) ha vinto in volata la prima tappa de Il Giro di Sicilia Open Fiber, 165 km da Catania a Milazzo. Sul traguardo ha preceduto con il tempo di 3h 47' 52'' Manuel Belletti (Androni Giocattoli-Sidermec) e Luca Pacioni (Neri Sottoli Selle Italia KTM), indossando la Maglia Gialla e Rossa di leader della classifica generale. Centoventitré distribuiti in 18 squadre i ciclisti partiti da Catania poco dopo le 12 e arrivati alle 16 a Milazzo. Una tappa quasi interamente pianeggiante, ad esclusione della scalata dei Colli Sarrizzo a Messina: prima parte lungo la costa con lievi saliscendi e il breve intermezzo in salita a Taormina; Gran Premio della Montagna sui Colli Sarrizzo e poi avvicinamento pianeggiante su strade larghe fino agli ultimi 10 km nella penisola di Milazzo. In mezzo la costa jonica catanese e messinese, dove i corridori sono stati accolti da un bagno di folla ai margini delle strade. Giardini, Taormina, Letojanni, Forza d’Agrò, Sant’Alessio, S. Teresa, Furci, Roccalumera, Nizza, Alì Terme, Itala e Scaletta i comuni jonici attraversati dalla corsa, tra centri storici, lungomari e strade statali, prima del traguardo volante a Messina e del Gran Premio della Montagna sui Colli, da dove poi i ciclisti hanno imboccato la Statale 113 fino a Milazzo. Impeccabile il servizio d'ordine garantito da Polizia di Stato, Polizia stradale, Carabinieri, Polizia municipale e personale dei Comuni. Unico neo l’assenza della diretta televisiva Rai durante il passaggio de Il Giro di Sicilia a Giardini, Taormina, lungo la zona jonica e anche a Messina, visto che il collegamento live su Rai Sport, con le riprese da terra e dall’alto, è iniziato solo alle 15, quando la corsa era già sui Colli Sarrizzo. Non c’è stata, dunque, la tanto decantata e attesa vetrina televisiva, importante soprattutto ai fini turistici, come avvenne nel 2017 con il Giro d’Italia. Il vincitore di tappa e prima Maglia Rossa e Gialla, Riccardo Stacchiotti, subito dopo l'arrivo, ha dichiarato: “La tappa è stata molto dura, dopo la salita ho sentito di avere una buona gamba e ho provato a fare una volata, è un successo incredibile! Negli ultimi chilometri i miei compagni di squadra mi hanno portato nelle prime posizioni del gruppo, poi ho preso la ruota di Belletti e negli ultimi 200 metri ho dato tutto e sono riuscito a vincere!”

RISULTATO FINALE

1 - Riccardo Stacchiotti (Giotti Victoria) - 165 km in 3h48’02”, media 43,414 km/h

2 - Manuel Belletti (Androni Giocattoli - Sidermec) s.t.

3 - Luca Pacioni (Neri Sottoli Selle Italia KTM) s.t.

CLASSIFICA GENERALE

1 - Riccardo Stacchiotti (Giotti Victoria)

2 - Manuel Belletti (Androni Giocattoli - Sidermec) a 4"

3 - Luca Pacioni (Neri Sottoli Selle Italia KTM) a 6"

MAGLIE

Maglia Rossa e Gialla, leader classifica generale, sponsorizzata dalla Regione: Riccardo Stacchiotti 
Maglia Arancione, leader classifica a punti, sponsorizzata da NamedSport - Riccardo Stacchiotti 
Maglia Verde Pistacchio, leader Gran Premio della Montagna, sponsorizzata da Cantine Cellario - Isaac Canton Serrano (Kometa Cycling Team)
Maglia Bianca, leader Classifica dei Giovani, sponsorizzata dall'Ufficio Nazionale Israeliano del Turismo - Juan Sebastián Molano Benavides (UAE Team Emirates)



COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.