Giovedì 25 Aprile 2019
I due podisti jonici puntano a completare lo storico percorso delle sei gare major


Gli Snail Runners alla Maratona di Boston: Garufi e Marisca a caccia del record

di Carmelo Micalizzi | 13/04/2019 | SPORT

1299 Lettori unici

Garufi e Marisca alla partenza con i familiari

Sono già partiti alla volta di Boston i due “Snail Runners” Paolo Garufi di S. Teresa e Walter Marisca di Roccalumera, pronti a completare lunedì per la prima storica volta il percorso delle World Marathons Majors. Dopo essere già giunti al traguardo negli scorsi anni a New York, Tokyo, Chicago, Londra e Berlino, lunedì sarà il turno di Boston, ultima delle sei tappe più importanti nel mondo delle maratone. La Maratona di Boston, la più antica certificata al mondo, si svolge come di consuetudine ogni terzo lunedì di aprile, in corrispondenza con il Patriots’ Day e l’anno scorso ha visto un’edizione ricca di sorprese con il trionfo di Yuki Kawauchi, un 30enne semiprofessionista giapponese e Desiree Linden, un’infermiera americana 34enne, la prima cittadina statunitense capace di vincere dopo 33 anni. L’obiettivo per i due runner jonici che parteciperanno alla gara è quello di tagliare il traguardo per completare quindi lo storico percorso delle sei maratone, visti anche gli infortuni: il santateresino Garufi ha appena recuperato da una frattura al piede, arrivata nel momento di forma migliore e che ha seriamente rischiato di comprometterne la partecipazione alla gara, mentre il roccalumerese Marisca ha deciso di partecipare nonostante un brutto incidente aveva inizialmente fatto pensare ad un ritiro. La gara prenderà il via alle 15.32 italiane (le 9.32 locali) per la prova femminile e alle 16.00 per la prova maschile. Sarà possibile seguire i due maratoneti tramite l’app ufficiale, disponibile per i vari dispostivi “B.A.A. Boston Marathon” tramite la ricerca dei loro cognomi.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.