Lunedì 15 Luglio 2019
La squadra sale a quota 11 in classifica. In luce Bilardi, Composto e Agostinetto


Il Mam S. Teresa ritrova la vittoria, al Palabucalo cade il Friends Roma

22/11/2015 | SPORT

1259 Lettori unici

Vittoria piena per il Mam Volley S. Teresa, che supera in casa il Proger Friends Roma per 3-1 nella 6a giornata del campionato di Serie B1 femminile, girone D, al termine di un altalenante incontro ricco di colpi di scena che ha entusiasmato i numerosi spettatori che gremivano il Palabucalo. Dopo la sconfitta maturata nel tie break ad Insernia ritorna così la vittoria che vale tre punti in classifica. In fase iniziale Vincenzo Rondinelli schierava la formazione tipo delle ultime gare con Sara Ruberti in diagonale con Giulia Agostinetto, Fabiola Ferro e Sara Cortelazzo di banda, Ambra Composto e Simona Rotondo centrali e Nellina Mazzulla riadattata libero al posto dell'infortunata (in via di recupero) Federica Pietrangeli. Il match sembrava partire con i migliori auspici. Subito avanti le padroni di casa al primo stop tecnico sul punteggio di 8-4. Poi un break di 4-12 portava la gara sul 12-16. Recupero Santa Teresa sul 19 pari e contesa in equilibrio sino al 20-20. Poi allungo finale per il 21-25 per le ospiti. La seconda frazione partiva in copia fotostatica della prima (8-4). Recupero ospite per l'8 pari, momento in cui coach Rondinelli sostituiva la fuori mano Sara Ruberti con Verdiana Saporito, quest'ultima non in perfettissime condizioni fisiche. Il set si giocava punto a punto sino al 24-22. La compagine allenata dal tecnico di origini siciliane Camiolo annullava due set ball e si portava addirittura sul 24-25. Poi una lunga ed infinita serie di vantaggi e contro vantaggi si concludeva sul punteggio di 33-31 ed uno pari nel conteggio dei set. Il terzo tempo vedeva sin dall'inizio in campo Sara Ruberti. Sul due ad uno infortunio per la giocatrice ospite Cianetti che era costretta ad uscire causa un trauma distorsivo. Gara in equilibrio sino all'8-7, poi Mam pian piano allungava prima sul 16-13 per poi chiudere sul 25-20. Sul 12-9 Silvia Bilardi prendeva il posto di Simona Rotondo per rimanere in campo sino alla fine dell'incontro. Subito in palla la giocatrice calabrese, che si è fatta trovare pronta andando a segno alla prima palla utile. Per lei alla fine uno score di 9 punti con il 73% in attacco. Iniziava il quarto ed ultimo set con le messinesi avanti (8-5), reazione d'orgoglio laziale e pari raggiunto sul 15-15. Momento in cui entrava in scena la premiata coppia Rizzica-Cavalieri da Catanzaro. Attacco di Fabiola Ferro da posto due, muro out ospite non registrato e fantomatico quarto tocco decretato con i direttori di gara che hanno visto la palla in rete. Al danno la beffa del cartellino rosso per proteste al tecnico Rondinelli e conseguente punto alla squadra avversaria: da un potenziale 16-15 si passava così al 15-17. Sul 17-19 il tecnico locale faceva rifiatare Ambra Composto (ottima la sua prova con alcuni muri strepitosi ed un paio di attacchi che hanno messo a rischio l'incolumità delle  avversarie) reinserendo Simona Rotondo. La forbice si allargava sino al 17-22, quando Rondinelli chiama a raccolta le sue giocatrici e suonava la carica. Il Proger si manteneva sul più quattro sino al 19-23: da quel momento in poi Mazzulla e compagne tiravano fuori tutta la grinta che avevano in corpo e decidevano che lo score per il team romano doveva fermarsi lì. Con Sara Cortelazzo in battuta - sin lì molto fallosa con 7 errori al servizio - le rossoblu piazzavano un filotto di sei punti consecutivi senza far cadere nulla a terra e con la massima concentrazione mettevano a frutto tutte le trame offensive. Era il 25-23 e conseguente 3-1 finale nel tripudio generale.

“Una gara che vale tre punti importantissimi in classifica alla vigilia di una trasferta difficilissima contro Cutrofiano – commenta la società –: punti che servono a fare morale e a ridare fiducia alle giocatrici che anche nella gara odierna sono apparse troppo spesso contratte non provando sempre i colpi che hanno nel proprio repertorio ma cercando la giocata facile. La vittoria serve per lavorare con maggiore serenità alla ricerca dello status ottimale che consenta a tutta la squadra di esprimere il proprio potenziale. Bene come detto la prova di Silvia Bilardi. A trascinare il gruppo verso la vittoria la palleggiatrice Giulia Agostinetto, che ha unito al suo nobile lavoro in regia quello utilissimo di recupero in difesa e la centrale Ambra Composto che nei momenti topici della gara ha suonato la carica”.
A fine gara il commento sul match dell’allenatore del Mam S. Teresa Vincenzo Rondinelli: “Mi è piaciuta la reazione della mia squadra nei momenti di difficoltà. Abbiamo incontrato un avversario molto organizzato che a stento faceva cadere la palla a terra. Bravi noi a non innervosirci ed a far prevalere la nostra fame di vittorie. I punti fanno classifica e ci consentono di lavorare in settimana con minori pressioni alla ricerca della condizione ottimale”. Il Mam sale così al quinto posto con 11 punti nella classifica nel girone D, in attesa della gara di oggi tra Terracina e Cutrofiano, con quest'ultima formazione che potrebbe superare le messinesi, trovandosi ad un solo punto di distacco. Prossimo impegno per il Mam domenica 29 alle ore 18 proprio in casa del Cutrofiano (Lecce).

 

TABELLINO

MAM VOLLEY S. TERESA - PROGER FRIENDS ROMA 3-1 (21-25, 33-31, 25-20, 25-23)

 

MAM VOLLEY S. TERESA: Rotondo 4, Ferro 16, Agostinetto 5, Composto 9, Cortelazzo 13, Ruberti 13, Mazzulla (L), Bilardi 9, Saporito 2, Caruso, Triolo (L2), Orlando. All. : Rondinelli

PROGER FRIENDS ROMA: Speranza 18, Ascensao  M.11, Muzi 11, Donnarelli 4, Meronzi 4, Ascensao R. 13, Krasteva (L), Marrocchi, Luoi (L2), Loreti, Cianetti 3, Valentini, Ferrari. All.: Camiolo

Arbitri : Giovanni Rizzica Giovanni e Alessandro Cavalieri 

Più informazioni: mam volley santa teresa  


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.