Giovedì 23 Gennaio 2020
Le joniche battono 3-1 S. Stefano e al Palabucalo esplode la festa promozione


Volley. L'Effe S. Teresa nella storia: è B1! - FOTO

di Andrea Rifatto | 02/05/2015 | SPORT

2285 Lettori unici

La festa al Palabucalo

Missione compiuta. L’Effe Volley S. Teresa ha conquistato la promozione in serie B1 battendo 3-1 al Palabucalo la Noma Volley S. Stefano e festeggiando con un turno di anticipo l’importante traguardo stagionale. L'emozione ha giocato un brutto scherzo in avvio alle santateresine, in campo con Mucciola, Lo Re, Bilardi, Casale, Composto, Saporito e Scalise, che dopo una prima parte di set equilbrata hanno cominciato a sbagliare parecchio, soprattutto nei momenti decisivi, cededo 22-25 il primo parziale. Equilibrato anche il secondo set ma sul 20-20 l'Effe, sospinta da un grande pubblico, è riuscita a piazzare la zampata vincente portando a casa il parziale 25-23. Sull'1-1 le joniche hanno ritrovato tranquillità e da lì in avanti è stato un crescendo. Nel terzo set l'Effe è stata travolgente. Sul 24-12 è arrivato il punto storico, quello della promozione. Lo ha messo a segno Lo Re con una schiacchiata che ha fatto esplodere il Palabucalo. Bastava infatti un punto alle padrone di casa per vincere matematicamente il proprio girone e centrare la promozione in B1. In un Palabucalo ormai in festa, l'Effe ha dominato anche il successivo set. Raffica di cambi: Cosentino per Composto, Serban per Mucciola, Sharon Tracinà per Lo Re. Finisce in tripudio: 25-16. Giocatrici e tifosi indossano una maglia con la scritta B1, in campo si scatenano i festeggiamenti, tra spumante e balli, mentre all'esterno esplodono i fuochi d'artificio.
Le atlete joniche lasciano così la serie B2 dopo due anni intensi in cui la società santateresina ha lavorato puntando sempre più in alto: scelta ripagata dal risultato arrivato oggi, che lancia il team tra le compagini del volley femminile nazionale. La festa esplode davanti al pubblico di casa, tra musiche e coreografie di quella che è stata l’arma in più che l’Effe ha avuto sempre con sé nelle 21 gare fin qui disputate nel corso della stagione. Venti vittorie, una sola sconfitta tra le mura dell’antagonista Pallavolo Sicilia Catania, che ha provato a impensierire la formazione allenata da Claudio Mantarro senza però riuscire mai a smuoverla dalla vetta della classifica del girone I. Con i tre punti ottenuti oggi la neopromossa Effe sale a quota 61, con 62 set vinti e 8 persi: numeri che lo scorso febbraio le hanno consentito di balzare in testa nel ranking nazionale tra le squadre italiane militanti in B2. Una stagione che ha visto l'addio, a campionato iniziato, di una storica giocatrice del Santa Teresa Volley, il capitano Alessandra Maccarrone: circostanza che però non ha destabilizzato l’ambiente, sempre carico e concentrato verso la meta. Il successo è dovuto soprattutto ai nuovi acquisti che hanno sostanzialmente cambiato volto alla squadra: con gli arrivi della campagna estiva e della sessione invernale l’Effe Volley è riuscita a rendersi imbattibile (o quasi) trovando una perfetta sintonia di gioco, spinta dal tifo travolgente degli "Eagles", che sia in casa che in trasferta ha rappresentato una presenza importante. La promozione in B1 della società presieduta da Giovanna De Caro e Leonardo Racco (presidente onorario Santo Carnabuci) dà lustro al prezioso lavoro svolto dai dirigenti, in particolare dal direttore generale Natale Rigano, soprattutto sul mercato, alle scelte tecniche operate dall’allenatore Claudio Mantarro e a quanto svolto dal suo staff composto da Fabio Crimi (secondo allenatore), Pietro Villari (preparatore fisico), Gigi Ferraro (fisioterapista) e Daniele Pontoriero (medico sociale). Ma soprattutto consacra le gesta in campo delle pallavoliste effine, che hanno sposato un progetto rivelatosi vincente: le palleggiatrici Valeria Mucciola e Sharon Tracinà, le schiacciatrici Graziella Lo Re, Sara Casale, Andrea Serban e Cristina Mantarro, le centrali Silvia Bilardi, Ambra Composto, Kareen Tracinà e Matilde Mercieca, l’opposto Verdiana Saporito, i liberi Floriana Cosentino e Luana Scalise. La festa partita dal Palabucalo, dove anche oggi è stata organizzata una raccolta fondi in favore del piccolo Gabriele (440 euro raccolti), ha coinvolto l’intera città, tra caroselli di auto e bandiere rossoblu. Dopo il match giocatrici e tifosi hanno sfilato per le vie cittadine su un bus scoperto. Un sogno a cui in tanti hanno creduto e che oggi si è trasformato in realtà.


TABELLINO

EFFE VOLLEY S. TERESA - NOMA S. STEFANO 3-1 (22-25, 25-23, 25-12, 25-16)

EFFE VOLLEY S. TERESA: Mucciola, Lo Re, Bilardi, Casale, Composto, Saporito, Scalise (L), Sharon Tracinà, Kareen Tracinà, Serban, Mantarro, Cosentino. All.: Mantarro

NOMA S. STEFANO: Ridolfi, Caruso, Romano, Tsankova, Prinzivalli, Giusti, Parisi (L). All.: Scandurra

Arbitri: Lucia Calafiore e Daniele Amenta, sezione di Siracusa

 

La formazione promossa in B1. Da sinistra, in piedi: Lo Re, Mucciola, Composto, K. Tracinà, Bilardi, S. Tracinà, Saporito. Sedute: Serban, Casale, Cosentino, Scalise, Mantarro.




Più informazioni: effe volley 14-15  


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.