Sabato 16 Novembre 2019
Giallorossi raggiunti dopo essere passati in vantaggio. Vicina la zona play-out


Lega Pro. Bjelanovic non basta: il Messina fa 2-2 a Ischia

di Carmelo Micalizzi | 07/12/2014 | SPORT

1379 Lettori unici

Niente da fare per il Messina: a Ischia non è bastata la prima rete stagionale di Sasa Bjelanovic a regalare il sorriso ai peloritani, che ancora una volta si sono visti raggiungere dopo essere riusciti a passare in vantaggio in rimonta. In chiave salvezza il 2-2 finale permette al Messina di guadagnare un punto che smuove la classifica ma non è utile ad allontanare i giallorossi dalla zona playout che adesso dista 3 punti, in attesa che si completi la 16ma giornata.

Sotto il sole del comunale “Enzo Mezzella” i siciliani vanno a caccia di punti dopo averne raccolti appena tre nelle ultime cinque partite. Tornato in panca Bjelanovic e indisponibili Nigro, E. Pepe, Marin, Bortoli e Migliore, Grassadonia manda in campo un 4-4-2 con il solito Iuliano a difendere la porta supportato dai centrali Stefani e Altobello e i terzini Donnarumma e Benvenga. Chiavi del centrocampo alla coppia Bucolo-Damonte con Pepe e Izzillo sulle corsie laterali, in avanti il tandem offensivo Orlando-Bonanno.
Nella prima frazione l’Ischia prova a fare la partita tenendo i peloritani nella loro metà campo e trovando la prima occasione con Fiandaca dopo appena sette minuti. Il Messina gioca di rimessa riuscendo a portarsi solo una volta, con Orlando a ridosso dell’area senza creare però seri pericoli ai campani che alla prima vera occasione passano, approfittando di una leggerezza di Altobello: il pallone perso sulla trequarti giunge a Ciotola che parte centralmente e con un rasoterra preciso batte Iuliano. Il Messina prova a reagire ma è confuso e impreciso nella manovra e per poco non subisce il 2-0 alla mezz’ora quando sulla conclusione di D’Amico, Iuliano respinge corto salvandosi solo grazie al provvidenziale intervento della sua retroguardia. Nel finale gli ospiti prendono coraggio e cominciano a creare: Damonte sfiora il gol imbeccato da Izzillo, poi sugli sviluppi di un corner al 39’ Izzillo va sul secondo palo e di testa colpisce la traversa, sul pallone vagante spunta Altobello per il tap-in vincente che vale l’1-1.

Gli uomini di Grassadonia rientrano dagli spogliatoi con un atteggiamento più aggressivo collezionando da subito qualche occasione e reclamando al 50’ per un calcio di rigore per fallo di mano. L’Ischia prova a prende di nuovo in mano la partita e arriva al tiro più volte da lontano con Gerevini e De Agostini ma è il Messina a sprecare la migliore occasione al 54’ con Pepe servito in area da Damonte e poi con lo stesso Damonte autore di un’ottima prestazione. E’ proprio lui al 67’ a rimettere in mezzo una punizione di Bucolo dalla destra per lo stacco di Bjelanovic che vale il 2-1 ospite. Dura appena due minuti il vantaggio dei peloritani: al 69’ Gerevini finisce a terra in area dopo un contatto con Bonanno: per il direttore di gara è calcio di rigore, che Ciotola trasforma spiazzando Iuliano. Le due quadre tentano di vincere la partita, ci prova prima l’Ischia al 77’ in ripartenza, poi Pepe con un cross rasoterra che non trova la deviazione vincente. Al 90’ i padroni di casa sfiorano la rete con De Agostini, poi al 93’ è Corona, subentrato a Bonanno nel finale, ad andare vicino alla rete decisiva ma la sua girata da distanza ravvicinata si spegne a lato.
Ancora un pareggio per la formazione del patron Lo Monaco che non riesce a vincere dallo scorso 18 ottobre. Adesso un tour de force per i biancoscudati con la gara casalinga di venerdì prossimo alle 20.45 contro il Benevento e poi l’ultimo appuntamento prima della sosta natalizia a Salerno, contro la Salernitana capolista. 

 

TABELLINO

ISCHIA ISOLAVERDE – MESSINA 2 – 2

Reti: 23’, 70’ Ciotola su rig. (I), 39’ Altobello, 67’ Bjelanovic (M)

 
ISCHIA (3-5-2): Giordano, Impagliazzo, Sirignano, Empereur; Finizio, De Agostini, Fiandaca (55’ Iannascoli), Bulevardi, Gerevini; Ciotola (76’ Ingretolli), D’Amico (73’ Schetter). A disposizione: Mennella, Di Cesare, Trofa, Armeno. Allenatore: A. Maurizi

MESSINA (4-4-2): Iuliano, Benvenga, Donnarumma, Altobello, Stefani; Bucolo, Pepe V., Damonte, Izzillo (60’ Bjelanovic); Orlando, Bonanno (75’ Corona). A disposizione: Lagomarsini, Cane, De Bode, Silvestri, Gaeta. Allenatore: G. Grassadonia

Arbitro: Rossi di Rovigo

Ammoniti: Fiandaca, Iannascoli, Ciotola, Empereur (I), Bucolo, Pepe, Orlando, Benvenga (M)

Recupero: 0’ pt, 3’ st

Più informazioni: acr messina lega pro  


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.