Venerdì 19 Aprile 2019
Al 'San Filippo' successo contro il Cosenza grazie ad una doppietta dell'attaccante


Lega Pro. Cocuzza show, il Messina trova la prima vittoria

di Andrea Rifatto | 27/09/2015 | SPORT

1371 Lettori unici

Il Messina consacra con la conquista dei tre punti il ritorno allo stadio “San Filippo”. Dopo quattro mesi di lontananza dalle mura amiche, il primo match casalingo valevole per la quarta giornata del girone C del campionato di Lega Pro vede i giallorossi imporsi per 2-0 contro il Cosenza, con un successo che consente ai ragazzi di mister Arturo di Napoli di portarsi a quota 5 in classifica dopo i due pareggi con Monopoli e Benevento. A consegnare la prima vittoria stagionale è una doppietta di Cocuzza, in una gara controllata per tutti i novanta minuti dai padroni di casa, che non hanno mai subito il gioco dei calabresi. Diversi cambi per il Messina rispetto alla formazione schierata da Di Napoli mercoledì contro il Benevento: in porta Addario sostituisce lo squalificato Berardi, a centrocampo c'è Gustavo Vagenin e non Bramati, sulla linea offensiva spunta Barraco mentre è assente Biondo. Circa 4mila 500 i sostenitori messinesi giunti al “San Filippo”, mentre i tifosi ospiti sono una quarantina.

In avvio di primo tempo è il Cosenza a portarsi in avanti: gli ospiti riescono ad ottenere due corner ma senza impensierire la retroguardia peloritana. Al 4’ il Messina passa in vantaggio: progressione da centrocampo di Gustavo, che prova il tiro da fuori area respinto dalla difesa cosentina: sul pallone si avventa Cocuzza che colpisce e insacca alle spalle di Perina per l’1-0. Quello di Cocuzza è il secondo gol stagionale per il Messina dopo la rete di Tavares a Monopoli. Il Cosenza subisce invece la prima rete del campionato. Il gioco rimane in mano alla formazione di Di Napoli: al 19’ Gustavo prova la conclusione dal limite, ma l’estremo difensore ospite è reattivo e devia in angolo. I giallorossi gestiscono il risultato con serenità: Gustavo è il più attivo e detta i tempi sulla mediana servendo palloni interessanti ai compagni. Al 29’ cambio per i padroni di casa: Frabotta è costretto a lasciare il campo per problemi fisici, al suo posto subentra Burzigotti. Al 34’ ancora Messina in avanti: tiro pericoloso di Barraco dal limite destro dell’area che però si spegne sul fondo. Al 42’ il Cosenza prova il contropiede con Criaco, messo però giù da Barraco che rimedia il giallo dall’arbitro D’Apice di Arezzo. Si va così negli spogliatoi sull’1-0.

Nella ripresa è sempre il Messina a mostrarsi più attivo. Quattro minuti e arriva il raddoppio sempre ad opera di Cocuzza, che su cross dalla sinistra stacca di testa in area e mette la palla in porta per il 2-0. Il Cosenza va in bambola: i biancoscudati si mantengono pericolosi in area con diverse conclusioni respinte dagli ospiti. Il tecnico dei lupi, Roselli, prova a dare una scossa alla squadra: al 52’ dentro Raimondi per Vutov, mentre al 56’ Fiordilino prende il posto di Criaco, per provare così a rimettere in discussione il risultato. Il Cosenza prende coraggio e si fa vedere più spesso nella metà campo avversaria: il più attivo sembra proprio il neo entrato Raimondi, che fa avanzare i suoi e al 59’ prova ad impensierire Addario con un calcio di punizione che il portiere del Messina però respinge. Al 63’ sostituzione in attacco per il Messina: Di Napoli manda in campo Diogo Tavares per Barraco, spostando Cocuzza più indietro rispetto alla linea degli attaccanti. Quattro minuti dopo i rossoblù sfiorano la rete del 2-1, con il palo colpito da Arrigoni. Al 75’ Tavares va vicino alla terza rete per il Messina colpendo a botta sicura ma l’assistente segnala il fuorigioco. L’undici di Di Napoli controlla senza problemi gli ultimi scampoli di match mantenendo la concentrazione in campo. Il Cosenza di fatto non è mai entrato in partita nel corso della gara e il risultato consegnato dal campo rispecchia perfettamente la prestazione del Messina, che nella prossima giornata sarà impegnato in trasferta a Pagani.


TABELLINO

MESSINA - COSENZA 2 - 0
Reti: 4’, 49’ Cocuzza


MESSINA
(4-3-3): Addario, Frabotta (29’ Burzigotti), Martinelli, Palumbo, De Vito, Gustavo Vagenin (72’ Bramati), Fornito, Giorgione, Barraco (62’ Tavares), Cocuzza, Padulano. A disposizione: Di Stasio, Bossa, Russo, Barilaro, Fusca, Baccolo. All.: Arturo Di Napoli

COSENZA (4-4-2): Perina, Ciancio, Tedeschi, Blondett, Pinna, Criaco (56’ Fiordilino), Arrigoni, Corsi (67’ Ventre), Statella, Arrighini, Vutov (52’ Raimondi). A disposizione: Saracco, Soprano, Di Somma, Guerriera, La Mantia. All.: Giorgio Roselli

Arbitro: Giosuè Mauro D’Apice di Arezzo

Ammoniti: Giorgione, Barraco (M), Statella, Arrigoni (C)

Recupero: 2’ pt, 3' st

Più informazioni: acr messina lega pro 15-16  


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.