Lunedì 16 Dicembre 2019
Al Palabucalo arriva la Pallavolo Sicilia. Andreea Serban in campo dopo un lungo stop


Volley. B2 femm.: l'Effe S. Teresa chiude in casa la stagione

09/05/2014 | SPORT

1376 Lettori unici

Alessandra Maccarrone, capitano Effe Volley S. Teresa

Gara conclusiva per l'Effe Volley S. Teresa sabato 10 maggio alle ore 18.00 (match anticipato di mezz'ora per lo start in concomitanza su tutti i campi) al Palabucalo contro la quotata Pallavolo Sicilia. Le catanesi occupano il quarto posto in graduatoria con 40 punti, frutto di 13 vittorie ed otto sconfitte con 43 set vinti e 29 persi. L'Effe Volley staziona al settimo posto in classifica con 29 punti ottenuti grazie a 10 vittorie e 11 sconfitte, al culmine di 39 set a proprio vantaggio e 41 negativi. L'ultima settimana di allenamenti si è svolta intensamente come fosse la prima di preparazione. Tutte presenti ed arruolate le componenti del roster che si sono mosse sotto la guida del coach Andrea Caristi, attento come al solito a non tralasciare nessun particolare. Dovrebbe essere della gara Andreea Serban, che rientra dopo l'infortunio patito proprio nel girone di andata in una partita in cui le santateresine dopo aver avuto la gara in pugno uscirono sconfitte dal Palazzetto di Cibali ritornando a casa con molto amaro in bocca. La compagine etnea, partita alla vigilia con non poche velleità, ha perso strada facendo qualche punto di troppo che ne ha compromesso le ambizioni finali. Le effine con una vittoria potrebbero acciuffare il sesto posto in classifica ai danni della Kermes Spezzano che dovrà riposare.

In sala stampa è il turno del capitano Alessandra Maccarrone, che così chiosa: “Arriviamo alla conclusione del campionato che ci ha visto protagoniste dopo un'assenza di 24 anni e nel quale abbiamo tenuto un percorso più che positivo avendo raggiunto la salvezza con parecchie giornate di anticipo. Ci teniamo a chiudere in bellezza davanti al nostro pubblico, contro una squadra che all'andata ci ha sconfitto, ma con cui abbiamo a tratti messo in scena la più bella pallavolo di tutta la stagione”.

Puntuale come sempre anche l’allenatore Andrea Caristi, che nella sua analisi dichiara: “É stato un anno di duro lavoro ed adesso siamo all'epilogo. Ancora oggi abbiamo una buona condizione generale ed energie fisiche in quantità. Quelle che ci mancano, probabilmente - spiega Caristi - sono quelle mentali e sabato contro la Nomavolley si è notato. Il fattore campo, però,sono certo che ce la farà ritrovare per affrontare un avversario tosto come la Pallavolo Sicilia”. Per la prima volta, quale premio ai giornalisti sempre presenti con assiduità alle conferenze stampa, Caristi si lancia in una anticipazione sulla formazione base esternando la sua intenzione di inserire sin dall'inizio Andreea Serban che si era fermata proprio all'andata contro le catanesi.

Più informazioni: effe volley  pallavolo sicilia catania  


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.