Domenica 09 Agosto 2020
Individuati dai Carabinieri grazie alle telecamere dopo i danneggiamenti


Petardi esplosi in centro a S. Teresa di Riva, denunciati tre giovani

di Redazione | 10/01/2020 | CRONACA

2460 Lettori unici

I carabinieri davanti la fotocellula esplosa

Sono stati individuate e denunciate le persone che la notte di Capodanno hanno fatto esplodere dei petardi in pieno centro a Santa Teresa di Riva. Si tratta di tre giovani del posto, M. F. 34 anni, G. M. 32 anni e F. M. 19 anni, denunciati in stato di libertà per danneggiamento aggravato in concorso. Durante i festeggiamenti di fine anno, i tre hanno posizionato alcuni petardi, facendoli esplodere, nei pressi della fotocellula del cancello d’ingresso del parcheggio del municipio, danneggiandolo, e allo stesso modo hanno fatto saltare una cassetta per il contatore del gas metano ed alcuni contenitori per la raccolta dei rifiuti posizionati sul marciapiede del lungomare davanti piazza Municipio. Le indagini sono scattate dopo la denuncia sporta dal Comune alla locale Stazione dell’Arma, che ha portato i militari ai comandi del luogotenente Maurizio La Monica ad acquisire i filmati delle telecamere di videosorveglianza installate sul lungomare di Santa Teresa ed all’interno del parcheggio comunale. Dalla visione delle immagini è stato possibile ricostruire i movimenti di tre giovani ed immortalare i momenti in cui hanno fatto esplodere, nelle prime ore dell'1 gennaio, gli artifizi esplosivi. Le successive indagini hanno permesso di giungere all’identificazione dei tre responsabili, che sono stati denunciati alla Procura della Repubblica di Messina per il reato di danneggiamento in concorso. Con loro, quella notte, sembrerebbe vi fosse anche una quarta persona, un minorenne sempre di S. Teresa, che al momento non risulta indagato.


COMMENTI

Non ci sono ancora commenti, puoi essere il primo.

Lascia il tuo commento

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003.